Ogni volta che termino un corso di fotografia di tecniche di base tocco con mano la crescita umana e percettiva degli allievi che vi hanno partecipato.

Infatti con la prova pratica che facciamo tutti insieme per un’ intera giornata scegliendo la mitica città di Venezia come location per i nostri scatti, vedo le persone esercitare una magica attenzione al mondo che li circonda. Loro restano immersi in questa armonia, in questa intimità con il loro modo nuovo di vedere e percepire  le cose che ci circondano.

E’ bellissimo questo momento perché crea una sinergia di gruppo fantastica.

Poi a casa loro selezionano una ventina di immagini che diventano il portfolio della giornata da presentare in visione collettiva in altro momento di confronto nel mio show room a Montebelluna.

Bene questo momento di confronto li rende consapevoli delle loro possibilità e davanti alla critica costruttiva degli altri partecipanti scoprono di avere dentro di loro la caratteristica di fotografo di….reportage, piuttosto che di paesaggio o altro ancora.

E’ veramente una grande emozione, per loro e anche per me che ogni volta come ho detto rivedo le stesse scene con persone emozionate davanti alle loro opere e sento la loro emozione nell’aria, leggo nei loro occhi lo stupore e l’ammirazione per le opere degli altri che contribuiscono a renderli consapevoli della forza della fotografia nel far sviluppare la visione critica delle persone. 

Qui trovate le immagini che raccontano questi momenti di condivisione e le testimonianze a cuor aperto.

 

Clicca Qui e senti i commenti dei ragazzi