La storia parte 26 anni fa a Roncade, un bambino di nome Matteo viene fotografato da un giovane fotografo.
Il fotografo allora ha solo 28 anni e fa quello che gli viene chiesto da mamma Luana, fotografare il suo Matteo, perché Matteo è un bel bambino con due occhi grandi da cerbiatto.
Nessuno dei due potrebbe pensare altro in quel lontano 1992.
La vita invece ti prepara delle sorprese quando meno te lo aspetti.
Passano gli anni e Alfonso il fotografo è divenuto un uomo di cinquant’anni con una notevole esperienza come fotografo di matrimonio a Treviso, Venezia, Roma e Parigi.
Il bambino è cresciuto e ora Matteo ha incontrato Beatrice, una ragazza dallo sguardo dolce con una luce potente dentro lo sguardo dei suoi occhi nero profondo e un sorriso che ti fa vedere il sempre sole.
Quando Alfonso riceve la coppia in appuntamento, scopre chi è Matteo e con grande sorpresa gli si riempie il cuore di gioia.
Questa non è una fiaba cari amici è la pura verità che la mia vita mi ha offerto e sono grato a Dio per questa bella esperienza.
Sapere che la tua vita professionale si coniuga perfettamente con alcuni momenti top della vita di un’altra persona e sapere che la fotografia testimonia questi capitoli di vita è certamente una immensa gratificazione personale e professionale.
Matteo e Beatrice decidono che sarà Alfonso ad essere il loro fotografo di fiducia PER FISSARE GLI ATTIMI POTENTI DEL LORO MATRIMONIO.
Così sabato 25 agosto abbiamo celebrato il matrimonio e la festa è stata grande, seppure nella paura della pioggia incessante come davano le previsioni.
La compagnia di amici ha tenuto bene su l’atmosfera della festa, a Villa Cortopassi.
Tutto bene, la mia storia incrocia quella di Matteo e la fotografia è il legame dei nostri incontri.

Buona vita ragazzi …la vita vi aspetta per essere vissuta intensamente.
Come dico sempre la vita è fatta di incontri ……

W gli sposi Beatrice e Matteo.