Prendi una bella giornata di settembre, prendi l’ora che al tramonto, prendi un posto fantastico in mezzo alla campagna trevigiana, crea l’atmosfera giusta ed ecco qua la magia del momento che ha trasformato un bel pomeriggio di settembre in una esperienza unica per Martina e Alberto prossimi sposi il 6 ottobre con i loro figlioletti Tommaso e Niccolò.

Sono felice di poter scrivere queste pagine di storia familiare con dei meravigliosi ritratti di famiglia.

Fare il fotografo di matrimonio vuol dire anche assumersi la responsabilità sociale della fotografia che si produce.

A cosa serve, chi sarà il fruitore di tutto questo, a chi devo lanciare il messaggio nel futuro?

Questo è il grande significato di fare il fotografo creando servizi fotografici che parlino del modo di essere di vivere di percepire le cose della vita che ci passa affianco ogni giorno.

Io ringrazio la Fotografia, perché dopo più di 30 anni che scatto fotografie ad amici parenti coppie di sposi famiglie luoghi e chissà cos’altro, sempre di più mi convince il fatto che tutto questo ha un significato pieno per la mia vita e per la vita delle persone che incontro.

La vita è fatta di incontri.

Il resto viene da se, cosa fare di tutto questo patrimonio emozionale che mi sovrasta e offre la possibilità di sentirmi sempre appagato del valore che posso offrire alle persone grazie alla Fotografia?

Me lo chiedo sempre più spesso nei miei momenti di intimità, e sento il sapore dolce che tutto ciò rappresenta.

Incontro le persone e questo ho fatto anche con Martina e Alberto, che con i loro piccoli Tommaso e Niccolò, hanno voluto offrirmi uno spaccato vero e unico della loro bella intimità familiare.

Il prossimo 6 ottobre , giorno del loro matrimonio,  le cose saranno molto più belle perché io e loro avremo già dentro tutto questo carico emozionale che ci legherà per sempre.

Qui di seguito trovate le immagini …Buona visione…